top of page

Il pavimento pelvico

Oggi parleremo del pavimento pelvico, i cui muscoli sono stati sollecitati durante la pratica di ieri sera.

I muscoli del pavimento pelvico svolgono un ruolo importante nel controllo della vescica e dell’intestino, ma come tutti i muscoli, possono lesionarsi, perdere di tonicità o indebolirsi. Gravidanza, parto vaginale, obesità, alcuni tipi di chirurgia e il normale invecchiamento possono indebolire questi muscoli. 

Quando i muscoli del pavimento pelvico si indeboliscono, aumenta il rischio di problemi funzionali a diversi organi che poggiano e sono sostenuti da questi muscoli e possono manifestarsi alcuni fastidi, tra cui incontinenza urinaria o prolasso degli organi pelvici.

Inoltre dopo il parto è consigliabile fare riabilitazione del pavimento pelvico per rafforzare questo insieme di muscoli che ha un ruolo fondamentale nella vita della donna, nella statica pelvica, nella continenza e nella sessualità. Il ruolo della rieducazione sarà quello di renderlo dinamico con l'obiettivo di stimolare il sistema neuro-motorio, posturale e respiratorio.

Questo approccio globale tenterà di ottenere una sinergia tra l’addome e i muscoli del perineo; si sforzerà di dare un tono al perineo. Prima di iniziare la rieducazione, è indispensabile far scoprire all’allieva i segreti di questo gruppo di muscoli così misteriosi e sconosciuti.

Secondo lo Yoga, ogni problema fisico ha origine nella mente. In particolare, il pavimento pelvico è legato al primo Chakra, chiamato Muladhara Chakra, e un eccesso o una diminuzione di energia in questo Chakra può provocare dei disturbi fisici che interessano la zona perineale. 

Per tutti i problemi fisici connessi ai Chakra, lo Yoga insegna che occorre curare la mente per guarire il corpo. 

Nel caso di un eccessivo rilassamento del pavimento pelvico è utile abbinare esercizi per la mente (meditazione) ad un allenamento fisico specifico, permettendo così a corpo e mente di dialogare armonicamente l’uno con l’altra. 

Prima di allenare qualunque parte del corpo, lo Yoga insegna che occorre percepirla. Ecco allora che per individuare correttamente i muscoli perineali da allenare, si può provare ad interrompere il flusso di urina durante la minzione: i muscoli coinvolti nel test del pipì stop sono quelli interessati nell’allenamento di Yoga per rinforzare il pavimento pelvico.

Alcuni specifici esercizi Yoga per rinforzare il pavimento pelvico sono particolarmente utili nel caso in cui il rilassamento perineale sia una conseguenza della gravidanza, della menopausa o di qualsiasi altro disturbo collegato ad un cambiamento fisiologico della persona.

Il trattamento per la salute del pavimento pelvico che si avvale dello Yoga non è invasivo e può portare nel tempo grandi benefici alla muscolatura perineale e al fisico nella sua totalità. Oltre a ciò, la mente ristabilirà una connessione positiva con il corpo.

 

Buon allenamento.

 

Fonte: Humanitas


2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page