top of page

Solstizio


Buongiorno e ben risvegliati!


Venerdì 22 dicembre avverrà il Solstizio d’Inverno e tramite le nostre pratiche, ci prepareremo fino alla lezione del venerdì, sera in cui praticheremo per propiziare il grande rito di passaggio: “Corpo Spirituale, terra Celeste”.


Dobbiamo riscrivere il codice genetico dell’essere umano partendo dalla sua mente. La psiche ha un potere sulla materia, le emozioni plasmano la materia e modificano il codice genetico. Dobbiamo creare un nuovo uomo partendo da un cambiamento del metodo di pensiero. Il codice genetico odierno non è quello che la natura aveva previsto per noi, è stato modificato da sostanze inquinanti, camere a gas che abbiamo chiamato città e alimenti contaminati che abbiamo chiamato cibo.


Lo stress, la frustrazione, a cui l’homo consumens è stato sottoposto per diverse generazioni da una economia predatoria, ha modificato il codice genetico che la natura ci aveva assegnato. Dobbiamo riprenderci il nostro DNA originario, dobbiamo ricordare chi siamo e perché siamo venuti!

Noi ci siamo dimenticati della nostra essenza perché sopraffatti da copioni, aspettative e strati di vite apparentemente evolute.


Abbiamo dimenticato quei gesti che da sempre ci collegano agli elementi del Cosmo e che, se praticati, aiutano a far collassare le nostre “vecchie identità” per tornare liberi di essere.

Andremo anche a ripulire idealmente le nostre 7 grotte: i due occhi, le due orecchie, le due narici, la bocca.


Organi di senso che durante l’anno hanno visto, udito, annusato e assaggiato.

Hanno assaporato la vita per sapere, per conoscerla.

In fondo sapore e sapere hanno la stessa radice.


“Vivere non è accumulare”; non solo cose materiali, ma anche pensieri che non lasciamo andare.

“Abbiamo perso il flusso che ci permette di scivolare nell’esistenza e dimenticandoci di essere, siamo finiti a credere che l’importante sia avere”.


Ricapitolare significa togliere questa densità pesante dal nostro corpo fisico ed energetico.


E' fondamentale imparare a vivere in apertura, in presenza, in condivisione, ma dobbiamo imparare a lasciare andare.


Vi aspettiamo numerosi.

NAMASTE


Fonte:Web



2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page